Lettera al Direttore della Gazzetta sui Lavori Tea (2014_09_11)

Lettera del Comitato Valsecchi al Direttore della Gazzetta di Mantova pubblicata come articolo l’11/9/2014 (Il giornale ne ha pubblicato una versione leggermente modificata).

Da più di un anno i residenti in Valletta Valsecchi stanno subendo il disagio del cantiere di TeaSei s.p.a per la posa della nuove tubazioni del teleriscaldamento cittadino. In questo periodo gli abitanti del quartiere hanno visto di tutto, la viabilità più volte modificata, anche senza preavviso e con segnaletica approssimativa, divieti di sosta posizionati all’improvviso per la rimozione delle auto, marciapiedi chiusi (anzi aperti per scavi) senza percorsi alternativi per i pedoni se non quello d’utilizzare la sede stradale, (immaginiamo anziani o peggio disabili) ruspe che con il loro braccio brandeggiavano all’interno dei giardini privati o durante il transito delle auto, ciclabili, come quella di piazzale porta Cerese, chiusa in modo arbitrario e senza adeguate indicazioni. Questo ha portato ad incidenti stradali anche gravi come quelli di pedoni investiti sulla sede stradale, dato che le strisce perdonali in quartiere ormai sono solo un ricordo.

Ma la cosa forse peggiore è quella di vedere puntualmente disattese le promesse di termine dei lavori. L’ultima di queste, con lettera del 12/05/2014 a firma del direttore di Tea.sei. Ing. Raffagnato prometteva il termine dei lavori, almeno per strada Diga Masetti con l’asfaltatura definitiva della strada, per fine agosto. Ecco, agosto è passato ma via Diga Masetti è ancora un cantiere con scavi aperti, asfalto rattoppato e sconnesso, marciapidi non percorribili, e divieti di sosta posizionati ovunque senza alcuna indicazione di durata. Inoltre non possiamo non notare che i lavori procedono a singhiozzo, oggi aprono uno scavo e poi per alcuni giorni non si vede nessuno, salvo notare che gli operai (ormai dopo più di un anno che sono sotto le nostre case, di vista li conosciamo tutti) stanno lavorando da un’altra parte del cantiere, magari vicino allo stadio o in via Brennero. All’inizio dei lavori, nel lontano giugno del 2011, Teasei aveva garantito in un incontro con il Comitato di Quartiere un costante flusso d’informazione ma quel flusso non c’è mai stato.

Oltre quindi a sollecitare il termine dei lavori ed avere notizie certe circa la loro effettiva conclusione permangono comunque alcune altre domande che nelle precedenti comunicazioni, come quella di TeaSei agli amministratori dei vari condomini del quartiere, non sono state chiarite:

• Quando è previsto il termine dei lavori in quartiere, compreso il parcheggio di strada Diga Masetti?

• Ad alcuni cittadini del Comitato di Quartiere, TeaSei aveva illustrato il progetto per la riqualificazione di Strada Masetti, con la sistemazione della scarpata. Questa attività verrà eseguita entro tale periodo oppure dobbiamo attenderci, anche dopo la stesura del nuovo manto stradale, un altro cantiere?

• Allargando poi l’orizzonte a tutta l’opera, quando è previsto il termine dei lavori in via Brennero con la riapertura completa della strada e la consegna della ciclabile? Via Brennero, già strada classificata “a rischio d’incidente rilevante”, è diventata ancor più pericolosa anche per via del rapido e progressivo deterioramento del manto stradale in particolare sulle parti esterne delle corsie, deterioramento che mette a rischio la stabilità delle vetture oltre che la loro integrità meccanica. Inoltre il transito vietato dei mezzi pesanti continua indisturbato e in queste condizioni stradali è quanto meno colposo il consentirlo.

• Rileggendo poi la lettera inviata dall’ing. Raffagnato ad alcuni amministratori dei condomini di Valletta Valsecchi, a proposito del rifacimento delle tubazioni ed allacci del gas e dell’acqua si legge “ il tutto sarà realizzato a totale carico di Tea, senza nessun esborso dei condomini”. Gentili, peccato che nelle fatture di Tea per l’acqua, arrivate il mese scorso, si legge che: : “il Consiglio Provinciale di Mantova ha deliberato gli incrementi tarif ari per il biennio 2014­ 2015……tale incremento è pari al 9%” . NOVE % . L’Italia è in deflazione e la Provincia ci aumenta la tariffa dell’acqua del 9% !!! E poi i lavori sarebbero a carico di Tea.

Questa voce è stata pubblicata in Notizie. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.